Vie di traffico in perfetto stato e un’infrastruttura consolidata sono condizioni essenziali per una mobilità individuale ed economica. Tuttavia, l’equilibrio tra questioni ambientali, la garanzia di approvvigionamento dei beni, esigenze aziendali, interessi individuali, decisioni politiche e mezzi finanziari è incredibilmente fragile. La realtà è ben altro: emissioni troppo elevate, code senza fine, sovraccarico del trasporto pubblico e molto altro. Grazie ad approcci e misure innovativi, puntiamo a uno sviluppo sostenibile dei trasporti e all’elaborazione armonica di una mobilità analogica e una mobilità digitale.

Il pensiero al servizio della mobilità

Logistica urbana

Ciò che noi definiamo logistica urbana corrisponde a un concept di trasporto per i centri urbani che sfrutta le sinergie tra il ritiro e la consegna della merce e punta a garantire un approvvigionamento sostenibile, privilegiando la ferrovia come vettore cardine. Questo approccio orientato al futuro ci consente di garantire un approvvigionamento di qualità elevata nelle città e, al contempo, di tenere conto delle esigenze della popolazione urbana, di ridurre il rumore e l’impatto delle emissioni e di aumentare l’efficienza dei nostri trasporti urbani.

Tecnologie di propulsione alternative

Ad oggi, impieghiamo già camion elettrici, una cargobike elettrica nonché una carrozza trainata da un cavallo a Zermatt e stiamo verificando l’impiego di altri piccoli mezzi a propulsione alternativa. Come azienda a conduzione familiare, l’ambiente ci sta molto a cuore: per questo, ci adoperiamo a favore della ricerca e dello sviluppo di tecnologie di propulsione rispettose delle risorse nonché della guida autonoma, come camion o veicoli di protezione per i cantieri stradali connessi e senza conducente. Inoltre, stiamo valutando soluzioni a idrogeno e ibride. Stiamo testando queste ultime nella zona di Berna nell’ambito di un progetto pilota.

Stazioni di rifornimento del futuro

La diversificazione dei carburanti è una tendenza inarrestabile. Indipendentemente dal mix di carburanti che verrà offerto in futuro, la stazione di rifornimento del futuro riunirà questa nuova offerta sotto lo stesso tetto. È qui che possiamo riporre conoscenze, infrastruttura ed esperienze.

Gestione intelligente della flotta

Nella logistica, disporre di una gestione di flotta è d’obbligo, ma farlo in modo intelligente è una scelta. Ecco perché nell’ambito delle nostre attività tecniche operiamo con un collegamento telematico, ci serviamo della geolocalizzazione per una pianificazione ottimizzata del percorso, impieghiamo strumenti digitali per la riparazione predittiva, registriamo dati con applicazioni di scansione rapida e svolgiamo analisi eco-drive. Grazie al Tire Pressure Monitoring System (TPMS) monitoriamo costantemente la pressione degli pneumatici dei nostri veicoli, prevenendo così incidenti causati da gomme difettose.

Approcci alla mobilità

In un quadro di competitività a livello dell’intero gruppo, nell’ambito di un documento di riflessione abbiamo formulato delle misure e delle riflessioni semplici ma precise per strutturare Zurigo come una regione economica sostenibile. Ecco un paio di esempi.

Hub di mobilità

Attraverso hub regionali di mobilità, consentire soluzioni di spostamento rapido, ad esempio raggiungendo dall’autostrada un autosilo regionale e da lì la stazione centrale di Zurigo con il treno rapido.

Mobility pricing

Il traffico individuale con veicoli a motore e gli enormi flussi di pendolari causano, soprattutto negli orari di punta, un sovraccarico delle infrastrutture di trasporto. Al di fuori di questi picchi, l’infrastruttura non viene completamente sfruttata. Poiché non è possibile ampliarla ulteriormente, è necessario ottimizzarne l’utilizzo. Il nostro motto: «digitale anziché cemento». Il modello del mobility pricing è piuttosto promettente, in quanto i costi della mobilità per i diversi utenti della strada variano in funzione dell’orario di utilizzo delle infrastrutture. Noi ci schieriamo a favore di questo progetto al fine di scongiurare in futuro un possibile collasso del sistema di trasporti svizzero.

Analogico vs. digitale

I migliori risultati nascono da soluzioni in grado di coordinare in modo mirato la mobilità tradizionale e quella digitale. Ad esempio, collegando l’individualizzazione dei servizi con modalità di trasporto adatte alle singole esigenze.

Rete svizzera

L’obiettivo è sviluppare ulteriormente la rete ferroviaria transfrontaliera a integrazione dei collegamenti aerei esistenti.

Micromobilità

Stando a quanto stimato dalle Nazioni Unite, nel 2050 circa il 70% della popolazione vivrà in un ambiente urbano. Proprio per questo, i centri urbani sovraccarichi necessitano di piani di mobilità orientati al futuro con alternative smart come biciclette, Segway, veicoli elettrici leggeri, hoverboard, monowheel, skateboard elettrici, city bike, e-scooter o monopattini. Tutto ciò necessita di adeguati sistemi di gestione del traffico e regolamentazione della velocità. In diverse città estere si sono già stabiliti alcuni modelli di micromobilità, mentre il potenziale nelle città svizzere resta ancora piuttosto inutilizzato. Seguiamo questi sviluppi con interesse, impegnandoci laddove ci sembra più ragionevole farlo.

Le storie più adatte dal nostro blog

Viavai efficiente

Planzer si impegna insieme a swisscleantech per un pianeta (più) verde

Passo a passo verso una soluzione globale

Il vostro interlocutore

Hansjörg Rupp
Hansjörg Rupp Membro della direzione estesa / Responsabile della tecnologia
Telefono +41 44 847 20 14
Indirizzo

Industriestrasse 10
8108 Dällikon

+41 (0) 44 / 744 64 64 Vai al modulo di contatto Vai al portale clienti Sedi Jobs Shop online